S+R – GTS Group – Alfaparf

GTS Group è leader italiano nella cosmetica professionale con oltre il 30% di quota di mercato. Progetta, produce e distribuisce prodotti e macchinari cosmetici innovativi attraverso 4.500 beauty-centres e saloni di cui 2.300 a marchi propri quali: Dibi, Becos e Fisiosphere. L’Azienda ha anche una presenza internazionale tramite distributori locali in 35 paesi e filiali in Spagna e USA. Il fatturato è circa € 50 milioni.

Alfaparf è una multinazionale italiana, leader nel mercato dei prodotti professionali per acconciatori ed estetisti, con un fatturato consolidato di circa € 120 milioni, 4 stabilimenti (1 in Italia, 2 in America Latina ed 1 in Cina) ed oltre 1.300 persone.

Cross Border ha assistito i fondi di Private Equity S+R Investimenti e Gestioni sgr (Gruppo Unicredit), Euromobiliare e Alcedo sgr nella cessione delle loro quote in GTS Group.

Munters – Saccomandi

Munters – Saccomandi

Munters AB è leader globale per le soluzioni di bonifica industriale e di controllo del clima. Il Gruppo conta più di 4,000 dipendenti e ha un fatturato netto di circa SEK 6,570 milioni.

Munters MCS (Moisture Control Services) offre servizi di bonifica e risanamento post sinistro e di controllo dell’umidità. Negli ultimi anni la divisione italiana ha avuto risultati finanziari negativi ed il Gruppo ha deciso per la cessione.

Saccomandi srl, è un’azienda abruzzese con sede a Teramo. Nel corso di 20 anni di esperienza è diventata una delle più importanti aziende nazionali nel settore della demolizione e riqualificazione industriale.

Cross Border, in collaborazione con Arctos, ha assistito Munters AB. Insieme esse hanno negoziato il mandato e in seguito Cross Border ha assistito l’azienda nell’identificazione della potenziale controparte, nella gestione del processo di vendita della business unit MCS Italia, nonché nella fase di negoziazione finale, ottimizzando il valore della divisione nonostante i risultati economico-finanziari fossero negativi.

BS Private Equity – Digitek – MTA

Digitek è specializzata nella produzione di sistemi elettronici per il settore Automotive, con particolare attenzione al mercato della Formula 1. I prodotti principali sono instrument clusters, gruppi di controllo, sistemi di data logging e trasmissione dati. Una seconda linea di attività è dedicata ai sistemi di pagamento automatici (Telepass) e ai sistemi di controllo accessi. Nel 2007 Digitek ha avuto vendite pari a 45 milioni di euro.

BS Private Equity, fondato alla fine degli anni 80, è uno dei principali operatori italiani nel settore del private equity.

MTA è una azienda italiana leader nella produzione di componenti elettrici per il mercato Automotive con un fatturato 2007 di circa 90 milioni di euro. MTA ha filiali negli USA, Polonia, Slovacchia e Brasile. I prodotti principali sono: centraline di potenza, fusibili e portafusibili, connettori e terminali. L’acquisizione di Digitek aggiunge un importante valore strategico, grazie a nuove tecnologie avanzate, clienti di alta qualità e massa critica incrementale.

Cross Border ha gestito il processo d’asta per la vendita della società per conto di BS Private Equity. Abbiamo contribuito alla creazione di valore identificando un gruppo di acquirenti industriali in grado di sostenere valutazioni più alte dei paragoni di mercato, grazie alle sinergie.

3i – Chemial – Polynt

3i – Chemial – Polynt

Il Gruppo Chemial è specializzato nella produzione di esteri organici ad alta purezza destinati a diversi settori industriali (fragranze ed essenze, alimentare, farmaceutico) . Nel novembre 2002 è stato acquistato dal Gruppo 3i con un Management Buy-in/Buy-out. Nel 2007 ha avuto un fatturato di circa € 50 milioni.

3i Group è un leader internazionale nel private equity e venture capital, quotato alla Borsa di Londra, investe più di € 4 miliardi all’anno in buyouts, growth capital e venture capital.

Polynt è uno dei principali produttori europei di anidridi organiche e loro derivati, per la produzione di materie plastiche, vernici, inchiostri ed adesivi, componenti elettrici ed elettronici, carta, lubrificanti.  L’attività di Polynt consiste principalmente nella ricerca e sviluppo di prodotti e processi innovativi. Il fatturato 2007 è stato di € 423 milioni. La società è controllata da Investindustrial, un fondo italiano di private equity.

L’acquisizione fa parte della strategia di crescita di Polynt per ampliare copertura di mercato e gamma di prodotti.

Cross Border, ha ricevuto l’incarico di vendita da 3i grazie all’esperienza nel settore della chimica fine e alla sua copertura globale. Ha originato la transazione e identificato l’acquirente più appropriato tenendo conto delle sinergie, contribuendo alla creazione di valore.