Un Gruppo di Bergamo attivo nel settore dei prefabbricati per l’edilizia industriale ha sottoscritto un accordo di ristrutturazione del debito ai sensi dell’art. 67 della Legge Fallimentare con un pool di 16 banche.

Il Gruppo, a seguito della crisi economica, aveva ridotto in maniera significativa il proprio fatturato e le proprie marginalità e di conseguenza non era più stato in grado di far fronte puntualmente al servizio dell’indebitamento accumulato.

Cross Border ha assistito il Gruppo:

  • nella predisposizione di un Piano Industriale ed Economico-Finanziario che prevede nell’arco massimo di un quinquennio, attraverso recuperi di efficienza e cessione di assets, il rimborso di un indebitamento bancario complessivo di Euro 68 milioni;
  • nella rinegoziazione dei termini dell’indebitamento esistente attraverso il consolidamento delle esposizioni a breve e il riscadenziamento dei finanziamenti a M/L;
  • nell’ottenimento di nuova finanza per complessivi Euro 10 milioni.