SIME, con sede a Milano, produce componenti pressofusi di alta precisione prevalentemente per il settore automotive –produttori di veicoli e di componenti. Il fatturato del 2003 è stato pari a circa €70 milioni.

FIM, localizzata a Treviso, realizza e fornisce prodotti di fonderia utilizzati in diversi settori, principalmente in Europa (70% delle vendite effettuate all’estero). Il fatturato è stato di circa €30 milioni. FIM è finanziata da Banca Arner, suo private equity owner.

Cedendo il controllo di SIME a FIM, L’attuale proprietario-manager riduce la propria esposizione finanziaria all’interno dell’organizzazione, conservando il proprio ruolo alla guida di un nuovo, grande gruppo.

La proprietà di SIME ha ingaggiato Cross Border per raggiungere il duplice obiettivo mantenendo la propria posizione manageriale. Cross Border ha effettuato un’asta internazionale regolamentata con buyer strategici, fino alla selezione dell’investitore ideale.